Navigazione veloce

IL CRESPI AL PREMIO CHIARA: UN GRAZIE A CAMILLA MORA

PREMIO CHIARA GIOVANI: in finale Camilla Mora

Un bella quarta posizione al Premio Chiara Giovani per la studentessa del Crespi Camilla Mora che ha concorso con l’intenso racconto Dal Mio Silenzio.
Il tema proposto per la partecipazione alla Sezione Giovani proponeva di indagare il significato di frontiera; Camilla ha interpretato l’idea della linea di confine partendo da una esperienza vissuta vicino a lei, nella malattia: è il racconto di un cammino verso il limite dell’esistenza, imprevisto, ingiusto nei tempi, inaccettabile, eppure si rivela un percorso di intensa vita, di scoperta della bellezza delle persone e dei luoghi della quotidianità. La frontiera da attraversare è l’incoscienza del presente: attraversandola, si entra in un mondo di pace in cui non si può che esprimere profonda gratitudine per il dono ricevuto.
La giovane autrice sa condurre il lettore con agile penna espressiva, mai banale, capace di sorprendere con frasi spezzate o di evocare con pochi tratti scene di una calda quotidianità familiare a chi legge.
Complimenti a Camilla anche dai suoi insegnanti della 5CL, in particolare dalla prof di italiano, giustamente fiera di lei.
Il Premio Chiara ha celebrato ieri pomeriggio, 28 ottobre, la trentesima finale, nella bella sede delle Ville Ponti di Varese. Istituto tre anni dopo la scomparsa dello scrittore per iniziativa dei suoi amici, in pochi anni il Premio ha concentrato l’attenzione di chi ama la lettura e la cultura ben iktre i confini della provincia di Varese, diventando l’occasione di molti incontri tra grandi autori e pubblico. Oggi è un Premio nazionale e transfrontaliero, con diverse sezioni, tra cui il Chiara Giovani che coinvolge le scuole e promuove la creatività dei giovani.

PREMIO CHIARA GIOVANI

  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.